Gabe'Talent

Saper riconoscere un’intuizione

Il moto perpetuo della spirale che parte da un centro per diffondersi, con sistematicità e rapidità, verso l’infinito: è il simbolo di Gabe.

Perché Gabe è qualcosa di più di un’Azienda di Consulenza Globale. È un network coordinato e operativo di forze positive che cercano di valorizzare le giovani eccellenze italiane.

Il nostro paese esprime altissima qualità attraverso il proprio Territorio, la propria storia, arte, cultura, tradizione, che rappresentano ingranaggi di un meccanismo perfettamente calibrato, capace di creare e proporre percorsi di pensiero in movimento che diffondono, in tutto il mondo, molteplici ed eterogenee iniziative che valorizzano il nostro paese.

Ricerca e Innovazione

cultura

Territorio

Gabe'Talent

Valorizziamo il talento
U

Ricerca e innovazione

Parlare di creatività  e conoscenza condivisa significa sfruttare l’innovazione come opportunità  per valorizzare le energie, le idee, il merito, i talenti, riconoscendo ai lavoratori della conoscenza ed in particolare alle nuove generazioni un ruolo fondamentale per la realizzazione di progetti ad alto contenuto innovativo.

Gabe si propone come un osservatorio permanente ed un facilitatore di idee innovative garantendo il massimo supporto ai giovani italiani che, attraverso processi di studio e ricerca, intendano raggiungere nuove frontiere nei processi di ottimizzazione digitale.

Cultura

Cultura è l’insieme di conoscenze che formano la personalità e la capacità critica di un individuo, e l’insieme di conoscenze propria di un intero popolo, e l’insieme delle sue credenze e tradizioni. Dentro al concetto di cultura, dunque, c’è anche identità, capacità, espressione di sé come persone e come comunità, progetto, immaginario, memoria del passato e proiezione nel futuro, evoluzione, orgoglio e senso di sé e mille altre cose. Gabe è mentore delle nuove forme di cultura che i giovani talenti propongono e diffondono nelle sue più svariate forme.

Territorio

I ritmi frenetici del giorno d’oggi hanno fatto riemergere prepotentemente l’innata empatia tra uomo e natura. Studi recenti hanno dimostrato infatti che il contatto con l’ambiente procura un senso di benessere immediato, per questo avvertiamo sempre più il bisogno di visitare mete naturali in cui scaricare lo stress e ritrovare la nostra identità, luoghi dove la progettazione urbana ed architettonica si fondono insieme per essere risposta suggestiva a queste nuove necessità.

Gabe si fa promotore nell’attivare un progetto di conoscenza territoriale che permetta di esplorare mondi sconosciuti alla vita quotidiana o di riscoprire tradizioni passate attraverso la ricerca di eccellenze italiane nel mondo dell’enogastronomia nelle sue più svariate forme.

Gabe, in un mondo dove la contaminazione digitale permette in modo rapido la diffusione, si pone come obiettivo quello di aiutare le giovani eccellenze italiane a esprimere il loro alto potenziale e le accompagna nella loro prima esperienza.

Gabe è un osservatorio permanente che ricerca nuovi giovani talent nei vari settori di eccellenza per aiutarli nel processo di crescita e conquista di visibilità.

Gabe è un motore. Una forza propulsiva che vuole far conoscere giovani talent per stregare e conquistare cuore, anima e mente del pubblico.

 

Le ultime di Gabe’Talent

 

GABE’ TALENT COLLANTE TRA CULTURA E TERRITORIO

GABE' TALENT COLLANTE TRA CULTURA E TERRITORIO Ursch Siegfried: introverso, chiuso a volte artista solitario. Lo distinguono le sue capacità di riuscire ad arrivare all'anima umana e trasmettere quelle sensazioni indefinibili e quelle emozioni da lui stesso provate...

Gabe per il fiore più prezioso del mondo: lo Zafferano

PRAvÈRD ZAFFERANO DEL ROERO PROFUMO INEBRIANTE. GUSTO SONTUOSO. UN PIACERE SUPERIORE. In Valle Casette, tra vigne i noccioleti, sono appena stati piantati 20.000 bulbi di zafferano, in 2.500 metri quadri di terreno. È la scommessa di Tiziana Casetta, torinese, classe...

Gabe’Talent per la valorizzazione dell’artigianato musicale

Il prof. Marco Gianotto si può definire come un uomo né del passato né del futuro, ma di un presente diverso, di un’altra dimensione sempre pronto alla sperimentazione ed al mettersi in gioco, che con quella sua aria un po’ sognante e un po’ stropicciata si è sempre...